logo_ausilia
Mepa, preabilitazione nuovi bandi

Mepa: nuovi bandi – fase preabilitazione

Consip in questi giorni ha inviato solo agli utenti abilitati una comunicazione in cui li informa dell’ingresso di due nuovi bandi che andranno a rivoluzionare le modalità di accesso al Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (Mepa)

SCENARIO ATTUALE e presente fino al 28 agosto 2017

In questo momento sul MEPA ci sono 41 bandi di abilitazione (compresi 7 bandi dedicati ai lavori).

I fornitori, in fase di abilitazione e integrazione del proprio catalogo, hanno dovuto, e dovranno ancora per un po’ di tempo, studiare, all’interno delle decine di pagine dei capitolati, il giusto posizionamento e le caratteristiche tecniche richieste.

Questo è stato finora uno dei motivi per cui molti fornitori hanno da subito gettato la spugna, allontanandosi da questo proficuo mercato.

SCENARIO che si presenterà DOPO IL 28 agosto

Saranno introdotti due nuovi bandi che semplificheranno di molto il lavoro dei fornitori che si vorranno abilitare, sarà più semplice la valutazione del bando di interesse e l’esame della documentazione allegata.

  1. BANDO BENI
  2. BANDO SERVIZI

Questi due bandi assorbiranno tutti i precedenti.

L’unica eccezione la fanno i BANDI DEI LAVORI che non avendo un catalogo, non dovranno subire la migrazione. Quindi i fornitori abilitati su questi 7 bandi non saranno soggetti alla procedura di pre-abilitazione e continueranno ad operare come sempre.

CALENDARIO delle nuove procedure:

  •  Dal 8 giugno fino al 18 agosto 2017

Ai fornitori già presenti sul MEPA sarà data la possibilità di trasferire i propri bandi sui nuovi, attraverso la procedura di PRE-ABILITAZIONE.

  • Dal 18 agosto fino al 27 agosto 2017

Saranno eseguite attività di manutenzione sul portale che ne limiteranno l’utilizzo solo ad alcune funzioni.

  • Dal 28 agosto 2017

Nella vetrina bandi del Mercato Elettronico saranno visibili solo i due nuovi BANDI (più i 7 bandi dei lavori) che saranno articolati in Categorie di abilitazione e sottocategorie merceologiche (in fondo alla pagina il dettaglio).

Cosa dovranno fare i fornitori che si abiliteranno dopo il 28 agosto?

Chiaramente non dovranno preoccuparsi dei vecchi bandi e della pre-abilitazione, perché avranno da subito a disposizione la nuova procedura e dovranno:

  1. REGISTRARE IL LEGALE RAPPRESENTANTE firmatario (in possesso di firma digitale)
  2. Accedere nella vetrina dei bandi, selezionare il BANDO DEI BENI e/o quello dei SERVIZI e da PARTECIPA ALL’INIZIATIVA avviare la procedura di abilitazione attraverso la compilazione dei 7 passi.

Cosa dovranno fare i fornitori abilitati prima del 28 agosto?

Dovranno eseguire la PRE-ABILITAZIONE a uno o a entrambi i bandi, mentre per i cataloghi non sarà richiesto nulla (infatti nella procedura di pre-abilitazione non è presente la compilazione del catalogo).

Le attività di catalogo in questo periodo transitorio continueranno come sempre e potranno essere integrati e aggiornati con nuovi articoli mediante la procedura in uso.

  • Ai fornitori abilitati che hanno richiesto la preabilitazione entro il 18 agosto, provvederà Consip a trasferire l’abilitazione e a ridistribuire tutti i propri prodotti/servizi nelle nuove categorie e appena il sistema (dopo il 28 agosto) riaprirà con i nuovi bandi, sarà tutto correttamente migrato sul bando prescelto.
  • Ai fornitori abilitati che non hanno richiesto la preabilitazione entro il 18 agosto, nel momento in cui riaprirà il sistema non saranno più visibili e dovranno fare una nuova abilitazione.
  • Ai fornitori non abilitati che si vogliono abilitare prima del 18 agosto, è consentita l’abilitazione ad uno dei 41 “vecchi bandi”, poi, una volta abilitati, dovranno anche loro allinearsi con la procedura di pre-abilitazione ai due nuovi bandi.
  • Ai fornitori abilitati agli attuali 7 bandi dei LAVORI non è richiesta la pre-abilitazione in quanto questi bandi, non possedendo un catalogo, non hanno la necessità di essere ricollocati. Pertanto viaggeranno in parallelo con i due nuovi bandi dei SERVIZI e dei BENI.

Di seguito i bandi che persisteranno nella vetrina del MEPA:

– Lavori di manutenzione – Ambiente e territorio

– Lavori di manutenzione – Beni del patrimonio culturale

– Lavori di manutenzione – Edili

– Lavori di manutenzione – Idraulici, marittimi e reti gas

– Lavori di manutenzione – Impianti

– Lavori di manutenzione – Opere specializzate

– Lavori di manutenzione – Stradali, ferroviari ed aerei

 

Ausilia è a disposizione per fornirvi assistenza nella fase di preabilitazione e nella gestione completa del Mepa per la vostra azienda

Opportunità del Mepa

Lascia un commento

3 + quattordici =

Il vostro indirizzo e-mail non verrà mostrato pubblicamente.